//ID [SubITA] 🇯🇵

ID [SubITA] 🇯🇵

Titolo originale: Ido
Paese di produzione: Giappone
Anno: 2005
Durata: 104 min.
Genere: Drammatico, Horror, Thriller, Grottesco, Erotico, Visionario
Regia:

 

In una fattoria di maiali si incrociano le vite di alcuni bizzarri personaggi: una ragazza sanguinante, Ryo, che finisce con il trasformarsi in un mostro, un postino, una ragazza che si rivela essere un transessuale, un bambino di nove anni con il corpo di un uomo di mezza età…

Difficile capire qualcosa di questo film. Ma ancora più difficile è sforzarsi di capirlo. “Id” è uno di quei film che devastano il cervello e non ti permettono alcuna reazione, perchè il è intrattenimento, ma anche uno svago, un modo per fuggire dalla matassa di routine quotidiane.

E’ impossibile quasi pensare che un film cruento e diretto come questo “ID” (sangue, amputazioni, mutazioni, incesto, , masturbazioni, omicidi) possa essere stato realizzato non da un Takashi Miike sotto l’effetto di pesanti, ma da una pulzella come .
Che poi tanto dolce non è, ricordando il suo precedente “Organ” (1996), suo esordio alla regia: ferocissimo negli effetti gore e delirante nella narrazione e la sua devastante performance in un capolavoro di fine millennio come il “Tetsuo” di Shinya Tsukamoto (1989).

“Id” è un continuo andare avanti e indietro, giocare con il realismo e portarlo ad effetti iperbolici.Distruggere ogni senso della logica in favore di un libero, liberissimo da ogni canone hollywoodiano. E trova la sua raison d’etre negli angoscianti venti minuti, ai quali non si riesce a dare un senso neppure sforzandosi.
E’ splendido vedere che esistono ancora film del genere, così come è splendido vedere che siano diretti da una donnina all’apparenza timida e fragile.

Guarda anche  ORGAN [SubITA]

“Id” è un vero e proprio idillo: insensato, illogico, inconsistente, eppure impossibile da non amare…

 

Related posts