venerdì, Ottobre 30FPE 2.0 - IT'S JUST A RIDE !
Shadow

INAUGURATION OF THE PLEASURE DOME 🇺🇸

Titolo originale: Inauguration of the Pleasure Dome
Nazionalità: USA
Anno: 1954
Genere: Corto, Esoterico, Fantastico, Horror, Visionario
Durata: 38 min.
Regia:

Creature mitologiche, figure storiche e personaggi biblici si ritrovano in un lussurioso e inquietante luogo di piacere al di là dello spazio e del tempo.

Ispirato dal poemetto incompleto Kubla Khan (1816) di Samuel Taylor Coleridge, opera realizzata dopo una visione indotta dall’oppio che narra della costruzione di un palazzo del piacere a Xanadu, il film riflette il profondo interesse di per la filosofia religiosa del celeberrimo occultista britannico . Un’orgia di immagini simboliche, allegorie e riferimenti esoterici che testimonia la potenza dell’immaginazione nel concepire quadri che si susseguono, si intersecano e si sovrappongono senza un preciso collegamento tra loro. Dietro al trucco barocco che copre i corpi, il gender dei personaggi si confonde, l’identità sessuale sfuma in una libertà espressiva che sfocia nel trip psichedelico. Una delle più importanti opere queer che, in un’ottica del tutto personale, taglia trasversalmente la storia della Settima arte, con riferimenti agli albori del cinema (il film muto italiano L’Inferno del 1911), al melò, al fantasy. Il fertile sperimentalismo trova un inaspettato rigore nella perfetta armonia tra musica (la Messa glagolitica del compositore ceco Leóš Janáček) e le immagini. Esistono altre due versioni: una del 1966 e una del 1978 (la cosiddetta “Eldorado version”, presentata al Boston Film Festival) in cui il delirio visivo kitsch ben si sposa alla melanconica colonna sonora degli Electric Light Orchestra, che conferisce all’opera una valenza crepuscolare.

Guarda anche  CARNIVÀLE [SubITA] 🇺🇸

Recensione: longtake.it

 

Spread the love

Related posts