//ONE POINT ZERO [SubITA] 🇺🇸

ONE POINT ZERO [SubITA] 🇺🇸

Titolo originale: One Point O aka Paranoia 1.0
Nazionalità: Islanda, Romania, USA
Anno: 2004
Genere: Drammatico, Fantascienza, Horror, Thriller
Durata: 92 min.
Regia: ,

 

Uno squallido futuro prossimo venturo. Simon è un giovane programmatore di computer che lavora sul codice di un programma. Non riesce a terminare il progetto, e dopo continue minacce, alla fine viene licenziato. Ma questo è l’ultimo dei suoi problemi…

Il merito di One point 0 (o “Paranoia 1.0) è quello di saper ricreare un mondo distopico che ricorda decisamente il filone cyberpunk(alla Gibson & co.) senza l’uso di mirabolanti effetti speciali in computer grafica. Nel film vengono affrontati diversi temi fondamentali in questo ramo della fantascienza: grandi corporazioni che tentano di controllare le menti delle persone tramite sofisticati software, nanotecnologie, intelligenza artificiale e realtà virtuale. Le scenografie cupe -la fotografia è contraddistinta sempre da un colore dominante- e il fatiscente condominio fanno da contrasto alla tecnologia estrema, come dio CyberPunk comanda (Simon il protagonista programmatore usa nel suo appartamento un telefono a disco rotante e una sveglia meccanica).

Jeremy Sisto se la cava bene nella parte del paranoico, inoltre il cast è impreziosito dal duo Udo Kier e Lance Henriksen; il primo lavora ad una intelligenza artificiale (Adam, di rilevante importanza) collegata a una testa robotica, il secondo interpreta un enigmatico tuttofare addetto alle riparazioni. Anche il personaggio Nile è controverso e non ho ben capito il suo ruolo; dice di essere tra gli infetti, poi quando consegna l’aggiornamento a Simon si scusa, lasciando forse trasparire qualche collegamento con la Farm.

Film dallo scarso budget ma coinvolgente e con buone idee, le atmosfere, i concetti espressi e i pochi sfx -una testa robotica- rendono al meglio il concetto di distopia.

“Alleluia sono un barbone”

Recensione: filmscoop.it

Guarda anche  THE MUZZLED HORSE OF AN ENGINEER IN SEARCH OF MECHANICAL SADDLES [SubITA]

 

Sottotitoli:
Francesco Vecchi 

Spread the love

Related posts