mercoledì, Gennaio 27FPE 2.0 - IT'S JUST A RIDE !
Shadow

Tag: Philippe Garrel

L’AMANT D’UN JOUR [SubITA] 🇫🇷

L’AMANT D’UN JOUR [SubITA] 🇫🇷

ANTEPRIMA FPE, ARCHIVIO FILM, Drammatico
Titolo originale: L'amant d'un jour Nazionalità: Francia Anno: 2017 Genere: Drammatico Durata: 76 min. Regia: Philippe Garrel L’amore di Ariane Questa è la storia di un padre, della sua ventitreenne figlia, che torna a vivere con lui dopo essersi lasciata con il fidanzato, e della sua nuova fidanzata, che ha a sua volta 23 anni e vive con lui... L’Amant d’un jour viene dopo L’ombre des femmes, La gelosia, La frontière de l’aube, Les Amants réguliers, Sauvage innocence, J’entends plus la guitare, Les Baisers de secours, solo citando a caso alcuni dei titoli indispensabili della sua filmografia, ed è come se si stesse assistendo a un unico lunghissimo film, immerso in quel bianco e nero che Renato Berta sa fotografare come pochi altri attualmente in giro per il mondo; un’unica storia...
LA CICATRICE INTERIEUR [SubITA]

LA CICATRICE INTERIEUR [SubITA]

ARCHIVIO FILM, Drammatico, Fantastico, Musicale, Visionario
  Titolo originale: La cicatrice intérieure Paese di produzione: Francia Anno: 1972 Durata: 60 min. Genere: Drammatico, Fantastico, Musicale, Visionario Regia: Philippe Garrel   Il vagabondaggio di una donna, di due uomini e di un bambino su un pianeta lontano e gelido. Continuando ad esplorare il primo periodo della cinematografia di Philippe Garrel, dopo gli echi rivoluzionari visibili in Le Revelateur (1968) e Le Lit de la Vierge (1969), con l'inizio degli anni '70 ci si addentra in una fase ancor più sperimentale. Garrel in quel periodo incontra e conosce Christa Paffgen, in arte Nico (che diventerà sua collaboratrice e compagna di vita fino al 1978), cantante dei Velvet Underground e che già proveniva dalla Factory di Andy Warhol. Il modo di quest'ultimo ...
LE REVELATEUR

LE REVELATEUR

ARCHIVIO FILM, Drammatico, Visionario
  Titolo originale: Le révélateur Nazionalità: Francia Anno: 1968 Genere: Drammatico, Visionario Durata: 67 min. Regia: Philippe Garrel   La vita di una giovane coppia è fortemente condizionata dalla presenza di un figlio in tenera età. Il piccolo rischia seriamente di minare il delicato rapporto tra i suoi genitori, ma, nello stesso tempo, ne mette in luce la drammatica complessità.  Un ispiratissimo Garrel, travolto dalla recentissima ondata rivoluzionaria del Maggio '68, alla ricerca di nuovi percorsi sperimentali, inaugura il suo periodo migliore con questo terzo e folgorante lungometraggio, a detta di molti (e anche del sottoscritto), tra cui Amos Vogel in Film as a Subversive Art, il suo capolavoro dell'epoca. Girato in Baviera, senza sonoro e in un contras...