//VOCI NEL TEMPO

VOCI NEL TEMPO

 

Titolo originale: Voci nel tempo
Nazionalità: Italia
Anno: 1996
Genere: Sentimentale
Durata: 87 min.
Regia:

 

Lo scorrere delle stagioni nella cittadina mantovana di Castellaro si susseguono alle stagioni della vita dei suoi abitanti. Così accanto ai giochi dell’infanzia, alle prime delusioni, ai balli sull’aia, agli amori contrastati,alle nozze felici e alla nostalgia per la giovinezza che si allontana si contrappone la vita sempre uguale con la televisione come unica compagna. L’arrivo dell’autunno con le sue piogge inaspettate cambia la vita della gente del paese mentre il fiume scorre inesorabile. La prima neve dell’inverno imbianca i tetti delle case e invita i bambini a giocare sul lago ghiacciato.

La pratica del cinema, per , è essenzialmente una ricerca sulle forme del tempo e l’occhio del regista riesce a incasellare in maniera sorprendentemente acuta e poetica le dilatazioni, lo scorrere di momenti sereni, nei limiti angusti di un film dalla breve durata. Non si sente mai lo scarto rispetto alla vita, la selezione e il montaggio diventano quasi invisibili, tanto che appare difficile anche definire Voci nel tempo come un documentario a tutti gli effetti. È un’opera di osservazione che non invade mai le intimità, anche quando la macchina da presa sembra sbirciare e scoprire il vitalismo (anche sessuale) dei giovani: non c’è mai voyeurismo, solo serena contemplazione. Piccolo miracolo di leggerezza e poesia, totalmente privo di dialoghi e personaggi, l’opera ha un respiro sereno che permette di scoprire la potente bellezza dei gesti più semplici. Straordinaria la fotografia, curata sempre da Piavoli e candidata a un Nastro d’argento.

Recensione: longtake.it

Spread the love

Related posts